Florida, Juan Javier Cruz è stato ucciso a soli 22 anni al grido di: «Schifosi gay, io vi odio e vi ucciderò tutti!»



Juan Javier Cruz, 22 anni, è stato ucciso da un folle omofobo. È accaduto in Florida, all'esterno del ristorante Y Pupuseria Las Flores a Lake Worth. Il giovane era uscito in compagna dei suoi amici quando un uomo si è avvicinato a loro ed ha iniziato ad insultarli: «Schifosi gay, io vi odio e vi ucciderò tutti! Se foste nati nel mio paese vi avrebbero ammazzato come dei topi». La frase è stata udita da numerosi testimoni.
È a quel punto che Juan si è messo davanti ai suoi amici per difenderli, ma l'aggressore ha impugnato una pistola ed ha iniziato a sparare all'impazzata. Juan è morto sul colpo mentre uno dei suoi amici è stato ferito ad una gamba. Il cugino della vittima, Pedro, si dice convinto che che l'uomo volesse sparare a lui e che Juan si sia interposto per proteggerlo. Lui e uno dei suoi amici sono gay dichiarati.
Anche l'autore dell'omicidio, il 48enne Nelson Hernandez, ha raccontato alla polizia che Juan non era il suo obiettivo e che lui voleva sparare agli altri ragazzi.Originario dell’Honduras, ha tentato di difendersi dicendo di avere bevuto 15 birre prima di incontrare Cruz e i suoi amici.
Gli amici hanno organizzato una raccolta fondi per coprire le spese del funerale.
3 commenti