Carlo Giovanardi è indagato dall'antimafia



Nei giorni scorsi i magistrati di Bologna hanno aperto un fascicolo nei confronti senatore Giovanardi. L'attuale membro della commissione antimafia (Giovanardi) è indagato per rivelazione e utilizzazione di segreti d'ufficio con minaccia o violenza a un corpo politico, amministrativo o giudiziario dello Stato. Il tutto con l'aggravante di aver rafforzato l'associazione mafiosa, agevolandola. Stando alle prime indiscrezioni, Giovanardi avrebbe utilizzato notizie riservate e fatto pressioni indebite per salvare dall'interdittiva antimafia del prefetto una società di costruzioni modenese, esclusa dai lavori pubblici perché condizionata dalle cosche. Il capo dell'azienda, Bianchini, è sotto processo per concorso esterno alla mafia a Reggio Emilia, insieme ai boss dell'organizzazione criminale. Ma ipotizzano gli inquirenti che il senatore non si sia fatto alcuno scrupolo nel montare una campagna contro prefetti, investigatori e magistratura, per tutelare un imprenditore che con gli uomini della criminalità organizzata andava a braccetto.

Marco S.
4 commenti