Israele, per la prima volta un gruppo religioso chiede il matrimonio civile egualitario



Per la prima volta nella storia di Israele un organizzazione religiosa, Ne’emenei Torah Va’Avodah, chiede l'istituzione del matrimonio egualitario in Israele. Seppure ormai la maggior parte parte delle persone nello stato di Israele voglia l'istituzione del matrimonio civile egualitario (76% nella popolazione totale e 49% in quella religiosa) tale istituto non è consentito. O, meglio, è consentito solamente il riconoscimento dei matrimoni contratti all'estero. Negli ultimi governi è stato impedito il varo di leggi che potessero sopperire a tale mancanza, ma con il processo di secolarizzazione e di laicizzazione, nei prossimi anni, ci potrebbero essere buone possibilità.

Marco S.
Commenti