"Il respiro della Terra" di Andrea Lupo



Si intitola "Il respiro della Terra" ed è il romanzo d'esordio del 24enne Andrea Lupo. Attraverso una serie di caratteri autobiografici, la storia narra le vicende di un giovane scrittore omosessuale che deve combattere il trauma del terremoto subito ad Amatrice. Ci sarà spazio anche per il contrasto con il padre, messo in evidenza in diversi capitoli, e la profonda ansia per il terremoto, evento capace di distruggere in pochi istanti ciò che è stato costruito in anni e anni di lavoro e sacrifici.
Si tratta di un volume che intende lanciare un messaggio di speranza e di rinascita, un romanzo che scava nella psicologia di chi ha perduto una persona amata a causa del terremoto. Un romanzo dove l'omosessualità non viene ostentata ed è vissuta con estrema naturalezza.
L'autore spiega: «Ho pensato di approfondire quella che è la storia sismica, soprattutto italiana, perché è un tema poco ricorrente nei libri e tuttavia di grande attualità. In questo romanzo, oltre a dati statistici sugli eventi più importanti, ho deciso di incentrare la storia sulla psicologia dei personaggi direttamente colpiti dagli ultimi terremoti, accostandomi ai grandi temi sociali attuali. Noi non siamo numeri, ma esseri umani. Ho voluto imprimere un messaggio di speranza: ci si deve rialzare».
Il volume verrà edito dalla Bookabook attraverso un meccanismo basato sul crowdfunding che prevede la pubblicazione vera e propria del volume al raggiungimento delle 150 copie pre-vendute in modo da testare l'interesse del pubblico.

Clicca qui per consultare la scheda sul sito dell'editore.
Commenti